Сообщение 23 окт 2019, 07:32

von anderen unterstützt

Da qualche parte circa 22 miglia, mi sono reso conto che avevo molta strada da fare. Le miglia facili erano sparite e poteva iniziare a sembrare un lavoro. Guardando l'orologio e rendendomi conto che ero a poco più di quattro ore da una gara con almeno sette ore di costante movimento davanti a me, mi sentivo un po ', o forse molto, scoraggiante. Mentre mi avvicinavo al "Loop in" al miglio 29, ho sentito il mio nome ed ero grato di trovare amici, Jenny Nichols e Rebekah Trittipoe, lì per salutarmi e offrire un piano per tenere la testa in gioco. Potrei aver gemito a Jenny che avevo ancora più di 20 miglia da percorrere e stavo Nike Cortez Mens diventando più lento. Si sono abbracciati e amati entrambi e io mi sono semplicemente sciolto in loro e ho lasciato che mi dessero un po 'della loro energia positiva. Rebekah mi disse che dovevo solo concentrarmi sul Loop, i prossimi cinque miglia. Mi ha riportato al compito attuale. Jenny mi ha rapidamente chiesto di cosa avevo bisogno e mi ha dato ottimi consigli. Ho bevuto del brodo e ho preso delle quesadillas di formaggio per il sentiero. Tornai alla prossima piccola avventura di cinque miglia, così riconoscente per l'amore che Jenny e Rebekah mi avevano regalato, ma anche consapevole di non averle ricambiate. Mi venne in mente che forse era giusto essere in ricezione in quel momento e non dare indietro. Avevo sentito molte storie sul Loop e mi aspettavo che non finisse mai, ma in realtà è stato abbastanza piacevole e ho continuato a collegarmi.

Le 4 C di Mike Dunlop:Nike Air Max Command Femme conversazione, caffeina, conteggio e qual era l'altra?
Ho gestito per la prima volta Holiday Lake 50K a febbraio 2017. Era solo il mio secondo ultra da corridore rispetto ai miei oltre 15 anni di equipaggio e di partecipazione agli ultras con Eric. Delle ormai 9 ultras che ho corso, la mia mente ha trovato la strada per la grondaia nel modo più grande durante l'Holiday Lake 2017. Ero frustrato dal mio ritmo, dal rallentamento, dall'essere superato, dal non poter mantenere un ritmo per la seconda metà che avevo durante il primo. A un certo punto, stavo facendo il ciclomotore quando questo ragazzo felice, alto e cordiale, mi è venuto incontro e sono entrato in conversazione con lui. Sono stato Mike Dunlop, un medico e un veterano ultrarunner, che ora sono sicuro di aver aiutato innumerevoli persone nel corso degli anni, come ora mi ha aiutato in due momenti cruciali.

Durante Nike Air Presto Femme l'Holiday Lake, Mike mi ha aiutato con la mia testa e durante il MMTR, mi ha aiutato con il mio istinto. Quando ho visto Mike al MMTR, stavo pensando alle 4 C che mi aveva insegnato durante l'Holiday Lake: conversazione, caffeina, conteggio e. . . . Non riuscivo a ricordare l'altro. Chiamai Mike e gli chiesi quale fosse la quarta "C". "Calorie", ha risposto. Abbiamo continuato per un po 'insieme e ho condiviso che il mio stomaco si sentiva male, che non volevo più mangiare il cibo che avevo portato e che il mio drink sportivo Heed non aveva più un sapore attraente. La prossima stazione di soccorso era a pochi minuti di distanza e una volta arrivati ??lì, si tolse lo zaino, mi diede due tumori e alcuni medicinali anti-nausea e mi incoraggiò a bere un po 'di zuppa di pomodoro. Mi sono fermato alla stazione di soccorso e ho bevuto quella zuppa fantastica, calda e salata, ho riempito la mia bottiglia con acqua naturale e ho messo Nike Air Vapormax Mujer le compresse di Tums e anti-nausea nel mio zaino nel caso ne avessi davvero bisogno. Ecco! Era come per magia, il mio stomaco si calmò e mi sarei spostato di nuovo abbastanza presto.

Ho visto di nuovo Mike al loop e mi ha controllato per assicurarsi che mi sentissi meglio. Mike mi ha insegnato che queste gare sono molto più di un semplice completamento delle miglia, di una gara personale o di una giornata in una splendida cornice; si tratta di stabilire connessioni con gli altri, supportare gli altri ed essere supportati da altri. Sto cominciando a capire perché le persone continuano a tornare a correre di nuovo anche quando una gara individuale può portarti ai minimi fisici e mentali che non avresti probabilità di scegliere regolarmente.